Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2011

C’ era una volta due Navi di Noci, che avevano solcato tanti mari affrontando maremoti, nubifragi, onde anomale. Un giorno dopo tanto tempo, si incontrarono per caso in un mare di Sole che sorrise loro osservando quanto fossero simili. Le due Navi erano umili, ma sapevano interrogarsi sul perché delle cose, e sapevano giudicare al di là delle apparenze la vera bellezza delle altre navi.
La morale della storia è: auguro a tutte le persone nel mondo di incontrare prima o poi la loro Nave, con cui navigare insieme per il resto della vita, affrontando qualunque mare con il sorriso sulle labbra, e un cuore sincero. a.c.a.,

Read Full Post »

C’era una volta un isola felice, in cui abitavano Dinosaure diventate madri di bellissimi cuccioli. Prima di sbarcare in questa isola felice, alcune Dinosaure avevano sofferto perché abbandonate dai loro compagni e padri della prole, da coloro che più avrebbero dovuto proteggerle in un momento straordinario come quello. Ormai disperate, le Dinosaure furono soccorse dalla signora Coscienza, la quale le aiutò a non abbattersi, sollecitandole a non commettere a propria volta atti di abbandono verso piccoli innocenti. Risvegliando in loro quella stessa forza che le aveva contraddistinte nel concepimento, la signora Coscienza permise alle Dinosaure Madri di capire che non sarebbero state mai sole, che qualcuno o qualcosa sarebbe stato al loro fianco per rendere indimenticabile ogni attimo della vita in compagnia dei loro cuccioli di dinosauro.
La morale della storia è: questa mia opera è dedicata a tutte le ragazze madri, e alle donne che stanno per diventarlo ma sono preoccupate di non esserne all’altezza. Pensate che mettere al mondo una creatura è qualcosa di davvero veramente speciale, voi siete straordinarie…anche solo per questo gesto di altruismo nel concepire una nuova vita. Ci sarà sempre l’antidoto giusto per ogni difficoltà, e quando vi sentirete sole, non esitate a chiamare qualcuno che vi sappia consigliare. Ricordate che i compagni possono cambiare, ma i figli no. Buona vita a tutte. a.c.a.

Read Full Post »

C’era una volta dentro l’immensità del mare, un Cavalluccio che per caso trovò nella sua solitudine che da sempre lo tormentava, una Stella. La stella nella sua semplicità aveva capito le malinconie del Cavalluccio, gli errori, le sue vittorie, le perplessità. La Stella sapeva come per magia che nella natura maschile del Cavalluccio si nascondevano sentimenti così puri e femminili che gli avrebbero permesso di comprendere anche quella parte, e il Cavalluccio sapeva che nella natura femminile della Stella si nascondeva un guerriero coraggioso come il Cavalluccio. In un giorno magico alla luce della luna e del sole, il Cavalluccio e la Stella si incontrarono, e tutto fu amore. Il sole si innamorò della luna, il mare del cielo, le coccinelle del prato, i fiori delle foglie, e il Cavalluccio si unì alla Stella. Come per miracolo quelle due nature si fusero in un unico amore, e vissero per sempre felici e contenti.
La morale della storia è: auguro di trovare la propria anima gemella, al di là delle differenze individuali. L’’importante e’ cercare l’amore nel rispetto sincero della persona scelta, e del sentimento provato. L’amore quando è puro, può realizzare l’impossibile in ogni creatura del nostro pianeta. Auguro un universo di sentimenti meravigliosi a tutti, per sempre. a.c.a.

Read Full Post »

C’era una volta una Sirena che amava sorridere, ed era particolarmente felice se qualcosa di bello accadeva alle persone che conosceva. Intuiva che molte persone erano alla ricerca di sagge risposte su alcuni squilibri che stavano sempre più affliggendo il mondo, ma la Sirena aveva capito che per controbilanciare questo disordine bisognava che la gente sorridesse un po’ di più, rispondendo con un sorriso disarmante agli attacchi senza giustificazioni e replicando con parole garbate alle offese più ingiuriose.
La morale della storia è: auguro a ogni persona del mondo di essere felice e di farsi scivolare addosso gli attacchi inutili fatti da persone che non hanno capito che la vita degli altri deve essere rispettata, che la negatività va scacciata e sopratutto che basta un gesto di altruismo, un pensiero positivo per ritrovare armonia interiore. Non facciamoci “addestrare” dal sistema a pensare che la vita sia solo depressione, odio, guerra. Combattiamo tutti insieme per la pace e cerchiamo di tradurre i nostri momenti in qualcosa di speciale per sentirci più felici. a.c.a.

Read Full Post »

C’era una volta una Foresta tutta verde, piena di armonia, dove la natura e tutti suoi abitanti vivevano con la pace nel cuore. Tra di loro non c’era paura, ci si capiva con uno sguardo, con una semplice parola, ci si interrogava sul senso della vita, sul perché delle cose, e tutte le risposte erano dettate da saggezza, altruismo e speranza. Un giorno una Sirena che si era persa, vide una porta di Radici e la aprì; quello che scoprì era un mondo parallelo  al suo, dove altri esseri credevano come Lei nella necessità di una vita serena nell’anima e nel cuore. Innamoratasi di quel luogo beato, la Sirena fece la conoscenza di un Unicorno bianco,  il quale cominciò a raccontarle una vita fatta di paure e di vittorie, rispondendo a tutte quelle domande che la Sirena si era sempre posta ma che non aveva avuto il modo di trovare, sommersa dalle sfide della sua esistenza. Accarezzandolo sul muso per il tempo che le aveva dedicato, l’Unicorno si trasformò in quel bianco cavaliere che invano la sirena aveva fin da allora cercato. E scrutandosi fino in fondo al cuore, il cavaliere e la Sirena diedero inizio ad una splendida storia d’amore e a una famiglia felice, destinata a durare per l’eternità.
La morale della storia è: auguro a tutte le Sirene del mondo di avverare i loro sogni più belli, trovando il loro compagno ideale di vita, in grado di renderle felici e serene. a.c.a.

Read Full Post »