Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2011

C’era una volta una sposa Sirena che amava la vita e i suoi ideali. Gli abitanti dell’Isola in cui viveva, dicevano che ogni giorno cercava la saggezza rispettando i suoi genitori. Un bel giorno quella Sirena incontrò un uomo che la fece innamorare. La Sirena si fidò di quell’amore apparente, ma ben presto, dopo il matrimonio tanto atteso dalla Sirena, quell’uomo si rivelò essere un traditore delle sue speranze e dei sentimenti.
La morale della storia è: auguro a tutte le donne del mondo di trovare un uomo che le ami davvero, che le rispetti, che si ricordi ogni giorno che la loro Sirena li attende con amore e passione, lottando in questa vita per costruire un futuro comune. Auguro loro soprattutto, di trovare un amore sincero e leale, pronto a superare i momenti di difficoltà, in nome di quell’amore eterno giurato sull’altare e nel rispetto della propria compagna. Ad ogni Sposa, un mare di felicità per tutta la vita. a.c.a.

Read Full Post »

la-casa-dellisola-conchiglia-della-felicita2.jpg

C’era una volta un’Isola Conchiglia in cui tutto era armonia. Non esisteva l’odio su quell’isola, tutto era pace e serenità. Coloro che abitavano quell’Isola non avevano tanto, ma quel poco li rendeva felici. Sapevano che ogni giorno…uno dopo l’altro, era un Grande Dono da vivere con altruismo, tolleranza, positività verso gli altri abitanti dell’Isola.
La morale di questa storia è: auguro ai giusti di costruire insieme un mondo unito, fatto di pace e solidarietà, nella speranza di poter offrire alle nuove generazioni una saggezza basata su valori e rispetto per la vita. Questa è l’Isola Conchiglia della Felicità, ho sempre pensato fin da bambina che esista veramente da qualche parte del mondo .a.c.a.

Read Full Post »

C’erano una volta due persone che litigavano continuamente. Anche se tutto andava bene, il Principe aveva sempre qualcosa da rimproverare alla Principessa, non capendo che Lei non aveva fatto niente di male. La Principessa si sforzava di far funzionare la vita e il loro amore, ogni giorno cercava di preparare ottimi piatti, puliva casa, si occupava della routine domestica, aiutava il Principe dalla salute al lavoro…all’andamento del menage familiare. Di sera decorava la tavola con due Portacandele color del Cielo, per rendere speciale anche la cena più semplice. Finché un giorno colui che la Principessa aveva sempre pensato essere un Principe, le mancò talmente di rispetto che la Principessa vide la fine immeritata del mondo che aveva tentato di costruire con lealtà, e lo estromise dalla sua vita.
La morale della storia è: auguro alle coppie di essere sempre felici, apprezzando ogni momento la compagnia dell’altro, sapendo che qualsiasi problema potrà essere superato se affrontato con cuore sincero rispettando i sentimenti del compagno e viceversa. Solo nella complicità è possibile ritrovare emozioni più belle, solo nel dialogo è possibile ritrovare la felicità. Questa mia opera è dedicata a quelle donne che hanno subito violenze, ma poi…hanno avuto la forza di ricominciare a vivere grazie a immenso coraggio. a.c.a.

Read Full Post »