Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2012

C’era una volta un Principe innamorato della musica. Un giorno quasi per caso, immaginò di trasformare la sua Isola del cuore in un Isola dove tutto fosse armonia e colori, dove ogni persona potesse suonare e cantare fiabe, regalando agli altri brividi di felicità. Decise così di costruire l’ Isola della Musica, in cui tutto: dalle conchiglie alla terra, alle foglie degli alberi diventasse uno strumento con cui suonare canzoni melodiose per la sua Principessa del cuore. E questo fu il desiderio più grande che riuscì a realizzare.
La morale della storia è: bisogna sempre coltivare i sogni e le proprie passioni. Questa mia piccola miniatura a Isola è dedicata a chi fa musica con il cuore e l’amore più profondo, a chi ama cantare, e a chi non vorrebbe mai smettere di sognare. Dedico questa isola felice di musica a chi amerà con istinto primordiale, ma con quell’amore puro che solo due persone speciali sapranno far durare. Quest’opera e’ ispirata a G.B e W.N…che costruirono insieme un isola felice di colori affrontando con il cuore i sacrifici della vita, cantando insieme per 54 anni…Oggi per Voi sarebbe stato un altro “giorno speciale”. Vostra figlia per sempre. a.c.a.

Read Full Post »

C’era una volta una parte di Mondo che non aveva compreso che per vivere ci voleva un “Grande Cuore”. Avere un Grande Cuore voleva dire: ”tollerare”, “aiutare”, “capire”, “difendere”, “amare”, “lottare”, alcune persone se ne erano dimenticate, da quel momento la cattiveria iniziò a diffondersi. Un bel giorno però un piccolo “Grande Cuore”  cercò di dare il buon esempio infondendo ottimismo, speranza, altruismo, solidarietà, fiducia. Quell’esempio fece breccia tra le persone che si erano perdute, alcuni cominciarono a riflettere su quanto appreso dal piccolo “Grande Cuore”, provando vergogna del proprio comportamento. Ben presto gli esempi positivi si moltiplicarono, si fece strada l’idea che l’onestà e l’altruismo erano il binomio giusto non solo per il piccolo “Grande Cuore”…ma per tutti gli altri.
La morale della storia è: i sogni possono avverarsi anche a partire da piccoli gesti. Solo così potremo vivere meglio, come ho pensato creando questa miniatura! a.c.a.

Read Full Post »

C’era una volta una Principessa che aveva atteso per secoli e secoli il suo Principe Azzurro. Un giorno stanca di aspettare, decise di smettere di sognare. Quando un dì un Ranocchio suonò al campanello:la fanciulla aveva riconosciuto il Principe da sempre atteso, dietro quelle apparenze frutto di un percorso sbagliato. Così la Principessa invitò comunque il Ranocchio ad entrare in casa, perché poteva vedere la nobiltà del suo cuore…oltre l’aspetto esteriore. Fu allora che il Ranocchio la baciò con cuore sincero, trasformando la sua anima spenta in una sorgente di gioia pura. E tenendosi per mano vissero per sempre felici e sinceri da volti.
La morale della storia è:un Principe di modi e pensieri spesso si nasconde dietro le fattezze di un goffo Ranocchio, ma la bellezza del cuore è l’unica cosa che può far gioire con felicità una vera Principessa. Auguro a tutte le Donne giuste del mondo, di trovare nel proprio Ranocchio la vera beltà. a.c.a.

Read Full Post »